L'Inter e Andrea Ranocchia, una storia d'amore che potrebbe terminare ufficialmente il prossimo 30 giugno. Il difensore di Assisi, un vero e proprio jolly a disposizione di Luciano Spalletti sia dentro che fuori dal campo, potrebbe lasciare in estate i nerazzurri a distanza di otto anni e mezzo dal suo arrivo all'ombra della Madonnina. Il 31enne, utilizzato col contagocce in questa stagione da Luciano Spalletti, che lo ha inserito perlopiù in attacco in situazioni di svantaggio per l'assenza di alternative in attacco, potrebbe essere coinvolto in quella mini rivoluzione in difesa programmata dalla dirigenza nerazzurra in vista della prossima stagione e salutare il club di Corso Vittorio Emaniele. A RISCHIO - Chiuso il colpo Godin, che arriverà a parametro zero dall'Altetico Madrid, in casa Inter si continua a lavorare sulla difesa in vista della prossima stagione. In attesa di conoscere il futuro di Luciano Spalletti, al momento le certezze si chiamano Milan Skriniar e Stefan de Vrij, autori di una prova eccellente nel derby contro il Milan. Il primo ha annullato Piatek mentre il secondo ha coronato una grande prestazione con la rete del momentaneo 2-0. Con loro ci sarà Alessandro Bastoni, classe 1999 cresciuto nel vivaio dell'Atalanta e ora in prestito al Parma. Sul piede di partenza Joao Miranda, che aveva già chiesto la cessione a gennaio trovando il muro della dirigenza nerazzurra. Proprio come il brasiliano, anche Andrea Ranocchia potrebbe terminare la sua avventura in nerazzurro. Il centrale ex Genoa e Bari, riconosciuto dai compagni come figura importante all'interno dello spogliatoio, ha il contratto in scadenza in estate: il club non è, al momento, convinto di rinnovare l'accordo e vorrebbe puntare su Bastoni, che prenderebbe il suo posto come quarto centrale in rosa. Dal canto suo, Ranocchia potrebbe salutare e intraprendere una nuova esperienza per essere protagonista altrove: dal VillarrealSassuolo e Parma fino ad alcuni club di Premier League, non mancano gli estimatori per il difensore classe 1987, che potrebbe dire definitivamente addio all'Inter.