63
Un futuro da scrivere. Ivan Perisic domenica contro l'Udinese potrebbe giocare l'ultima partita con la maglia dell'Inter, che in estate lo metterà sul mercato. La decisione non è definitiva ma i segnali che arrivano da Marotta sono chiari, il croato guadagna 5 milioni di euro netti a stagione, una cifra considerata eccessiva per le casse nerazzurre, in grande sofferenza dopo che Suning ha chiuso i rubinetti. Con ancora un anno di contratto davanti, cederlo nella prossima finestra di mercato è diventato quasi un obbligo, per risparmiare sullo stipendio e per non perderlo gratis tra un anno. 

LO SCENARIO - Di certo l'ex Bayern Monaco quest'anno è stato uno dei punti di forza dell'Inter, come sottolineato dallo stesso Conte: "P​erisic è andato al Bayern Monaco perché non era propenso a fare la fase difensiva. Gli avevo già proposto di fare quel ruolo. Quest’anno è tornato con un’altra testa. Io gli ho chiesto le stesse cose dell’anno scorso, è un giocatore con caratteristiche straordinarie. Deve credere di più in sé stesso. Nel momento in cui ha iniziato a farlo, ha iniziato a giocare. Lui ha le qualità per essere ancora più determinante". Importante e determinante, come evidenziano anche i numeri, 41 partite giocate in tutte le competizioni, con 4 gol e 5 assist. Se fosse per il tecnico salentino Perisic resterebbe in rosa anche il prossimo anno, ma le dinamiche di mercato, con ogni probabilità, lo porteranno lontano da Milano.