123
L’Inter prova a giocare d’anticipo, esattamente come già fatto tempo fa con la Sampdoria quando sbaragliò la concorrenza arrivando prima di tutti su Milan Skriniar, difensore classe ’95 adesso finito sul taccuino di tutte le big d’Europa. Rischi da correre, soprattutto quando hai poche risorse economiche da investire e prestigiosi obiettivi da rincorrere. 

SKRINIAR BIS - Dopo Milan Skriniar l’Inter vorrebbe bissare con Antonin Barak, centrocampista dell’Udinese che in questa stagione si sta affermando come uno dei migliori prospetti del campionato italiano. Spalletti ha avuto modo di vederlo da vicino al Meazza quando i bianconeri hanno battuto l’Inter, ma il tecnico toscano ha voluto approfondire i discorsi con Oddo, esattamente come ai tempi aveva fatto con Giampaolo in merito a Skriniar. Anche in questo caso le relazioni sono state tutte positive, sia sotto l’aspetto tecnico che dal punto di vista umano. 

L'OFFERTA PER BARAK - Dunque c’è stato un primo approccio concreto dell’Inter, che ha già sondato anche la proprietà friulana. Per Barak servono già più di 20 milioni di euro e i nerazzurri stanno studiando l’offerta da proporre dato che in rosa ci sono contropartite tecniche - tra i giovanissimi - che possono interessare alla famiglia Pozzo. Difficile pensare a un trasferimento del calciatore ceco a Milano già a gennaio, ma in questa sessione invernale l’Inter cercherà di porre basi importanti per il futuro.