149
L’Inter resta convinta di poter chiudere a breve col Manchester United per Alexis Sanchez. L’affare sembrava dovesse concludersi in fretta, già nello scorso weekend, ma il nodo ingaggio non è stato sciolto in settimana. E adesso la giornata chiave può essere lunedì prossimo, quando l’Inter giocherà il match d’esordio in Serie A contro il Lecce. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, è attesa un’accelerata importante all’inizio della prossima settimana per chiudere l’operazione, che non è mai stata a rischio. L’Inter è ancora in trattativa diretta con lo United anche tramite l’agente del giocatore Felicevich, il discorso riguarda la divisione dell’ingaggio da pagare, di 12 milioni di euro. Sono da considerarsi tempi tecnici e non problemi quelli che hanno fatto slittare l’arrivo in nerazzurro di Alexis Sanchez.


LA SITUAZIONE - L’Inter però fa trapelare tranquillità e convinzione per il colpo Sanchez. C’è da completare ogni aspetto di un accordo delicato tra il dettaglio del prestito gratuito, il diritto di riscatto (fissato a circa 15 milioni), lo stipendio onerosissimo da dividersi e il contratto da pattuire con l’attaccante cileno valido da giugno 2020. Questioni burocratiche, che hanno rallentato l’operazione, ma non l’hanno messa a rischio. E anzi, lunedì può essere la giornata dell’accordo: l’Inter era e resta fiduciosa. Le parole di venerdì di Solskjaer sono un segnale chiaro in questo senso: “Siamo in trattative con alcuni club per la cessione di Sanchez. Devo anche dire che nel test a porte chiuse disputato in questa settimana, Alexis ha giocato bene e sta lavorando duramente. Vedremo a settembre cosa sarà successo”. L'Inter è tranquilla e davanti a tutti per il cileno, lunedì può essere la giornata chiave per l'accordo tra le parti.