Patrick Schick non è mai stato così vicino all’Inter. In queste settimane sono diventati sempre più fitti i dialoghi tra Piero Ausilio e l’avvocato Romei, e anche quelli con l’entourage del calciatore sembrano procedere nella giusta direzione. Chi invece pare tagliata fuori, a sorpresa, è la Juventus, quasi estromessa dalla trattativa a causa dei buoni rapporti esistenti tra blucerchiati e nerazzurri. Proprio l’Inter, infatti, è stata la prima a compiere passi concreti per la punta classe ’96. Ma non è tutto: i nerazzurri hanno saputo trovare argomenti convincenti, scendendo a patti con la società ligure. 

PATTO OLTRE LA CLAUSOLA - Una clausola da 25 milioni di euro lega l’attaccante ceco alla Sampdoria. Chiunque fosse disposto a pagarla, trovando ovviamente prima  l’accordo con il calciatore, potrebbe portarlo via da Genova. Ma così non sarà, proprio perché l’Inter, a tal proposito, ha stretto un patto molto forte con la società di Ferrero. I nerazzurri sono disposti a spingersi molto oltre la clausola attualmente esistente, riconoscendo ai blucerchiati il merito di aver riconosciuto e allevato un talento puro. L’idea della Sampdoria è quella di cedere Schick per una cifra vicina ai 35 milioni di euro, somma che la società di corso Vittorio Emanuele è pronta a mettere sul piatto. VISITA AD APPIANO - L’Inter, quindi, punta forte su Patrik Schick e anche la punta ceca pare apprezzare di buon grado la destinazione nerazzurra. Tanto che, secondo indiscrezioni raccolte da Calciomercato.com, la sua presenza nel capoluogo lombardo potrebbe essere sempre più frequente nei prossimi mesi. Con annessa visita ad Appiano Gentile. Ma la trattativa non è ancora chiusa e il rischio che possa arrivare qualcuno dalla Premier a sbaragliare il mercato è ancora esistente, per questo motivo l’Inter cercherà di accelerare il più possibile le pratiche.