62
Javier Pastore e l'Inter, storia di un amore mai consumato. Il trequartista argentino (29 anni il prossimo 20 giugno) è stato trattato dai nerazzurri per la prima volta ai tempi dell'Huracan, poi quando giocava nel Palermo e ancora nello scorso mercato di gennaio, quando alla fine è rimasto al Paris Saint-Germain. Ma la sua avventura in Francia sembra volgere al capolinea. 

Lo stesso Pastore ha dichiarato in collegamento telefonico con la radio spagnola Onda Cero: "Leonardo mi voleva all'Inter. Abbiamo parlato dopo la finale di Coppa Italia del 2011, ma poi è diventato dirigente del PSG e mi ha portato in Francia. Ora credo che stia finendo un ciclo e me ne sto rendendo conto. Ho ancora un anno di contratto (fino a giugno 2019, ndr) e non so come andrà a finire. Per adesso sono concentrato per finire l'anno nel migliore dei modi, vincendo i titoli per cui siamo ancora in corsa. Anche la Spagna può essere una possibilità interessante, ma non conosco ancora il mio futuro. Secondo me quest'estate ci saranno tanti cambiamenti in squadra, ma non penso che Neymar andrà via da Parigi". 

Secondo alcune indiscrezioni provenienti dalla Francia, in vista del prossimo mercato estivo il PSG sarebbe intenzionato a offrire Pastore all'Inter come parziale contropartita tecnica per Mauro Icardi. L'attaccante nerazzurro ha una clausola di rescissione da 110 milioni di euro, valida solo per l'estero ed esercitabile dal 1° al 15 luglio.