Potrebbe essere questo l’ultimo giorno di Icardi con la maglia nerazzurra. Certo, molto dipenderà dal mercato e dalle offerte che arriveranno per lui, ma intanto la società nerazzurra sta portando avanti ciò che Marotta aveva preannunciato nella conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico, Antonio conte. L’attaccante Argentino ha lasciato il ritiro di Lugano per rientrare a Milano. Domani Conte non lo impiegherà nella sfida amichevole contro il Lugano e la società di viale della Liberazione gli ha già confermato la non convocazione per la tournée asiatica. 

Sempre più cupi, dunque, i rapporti tra l’attaccante argentino e la società nerazzurra, che nonostante l’emergenza in attacco non ha minimamente indietreggiato circa una decisione presa ancor prima di ufficializzare Conte. Il tecnico salentino avrà così a disposizione Esposito, Colidio, Vergani e Longo, speranzoso di qualche buona notizia da Manchester o da Roma, per almeno uno tra Dzeko e Lukaku. Icardi e l’Inter sono sempre più lontani e l’anticipato addio dal ritiro di Lugano peggiora ancora di più la situazione. Con un tweet la società nerazzurra ha informato tifosi e stampa circa l'accaduto e chiarito come si tratti di una decisione presa di comune accordo.