Commenta per primo

Wes scalpita, prova a esserci contro la Juve.
Quando una squadra vince, gli assenti hanno sempre torto. E se l'assente dell'Inter è quello che doveva accendere la luce e guadagna 13 milioni lordi all'anno, ecco che la polemica trova terreno fertile.

Wesley Sneijder è fermo dal 26 settembre. Si è procurato una lesione al muscolo semimembranoso della gamba sinistra quando Chievo-Inter era ancora sullo 0-0. I nerazzurri hanno poi vinto grazie alle reti di Pereira e Cassano, ripetendosi contro Fiorentina, Neftçi e Milan. Wes nel frattempo è volato a Los Angeles, dove si trova la moglie Yolanthe, per cure specifiche mirate a un recupero più rapido. Il tutto con l'assenso dello staff tecnico e medico. Nessun caso dunque, anche se — forse complici anche le foto twittate dall'olandese che con Paris Hilton ha visitato gli Studios di Hollywood — qualcuno nei giorni scorsi ha insinuato il dubbio che in società ci fosse chi era contrariato per il viaggio di Sneijder. Premesso che ogni medico preferirebbe verificare da vicino i progressi di un paziente, il dottor Combi — che in passato ha negato ad altri giocatori il permesso di curarsi altrove — ha dato l'ok a Wes, che tornerà alla Pinetina lunedì per iniziare il programma che lo dovrebbe riportare in campo tra la sfida con la Juve (3 novembre) e quella con l'Atalanta (l'11), senza dimenticare che l'Inter l'8 giocherà a Belgrado.

«Sto facendo di tutto per recuperare il prima possibile e tornare a essere decisivo per l'Inter e per l'Olanda» ha spiegato ieri Wes alla stampa del suo paese. Chi gli sta vicino lo descrive però infastidito da certe critiche e dalle insinuazioni che l'Inter gioca meglio senza di lui. Ecco perché non gli farà piacere leggere dello studio che Fc Internews ha fatto sul rendimento post triplete dei nerazzurri con e senza olandese. Le cifre dicono che nelle 74 gare con Sneijder in campo la media punti dell'Inter è stata di 1,6, contro i 2,04 nelle 45 partite in cui era assente. Trend confermato quest'anno: 1,875 punti con Wes, ma 2,2 senza. Il tutto non per dire che Sneijder si è trasformato in freno. Ma che l'Inter a volte con l'olandese ha meno equilibrio. Visto che lui è uscito proprio quando è entrata in scena la difesa a tre che ha dato stabilità, non resta che attendere il grande ritorno.