42
Il vecchio adagio è lì e non c'è nulla che impedisca a Simone Inzaghi di farlo suo: squadra che vince non si cambia. Questa, per lo meno, è l'idea che si sta facendo spazio nella testa dell'allenatore piacentino a due giorni dall'importantissimo derby di campionato, che giunge a un anno da quello che nel 2021-22 è costato, col senno di poi, lo scudetto. E' il derby che misurerà la temperatura del pubblico di San Siro nei confronti di Milan Skriniar, destinato a lasciare a zero in estate in direzione Parigi, ma anche a giocare la stracittadina dal 1' contro Giroud e compagni. 

L'UNDICI DI RIAD - Per il resto, ad oggi sono in vantaggio gli stessi interpreti che hanno schiantato il Milan in Supercoppa: Bastoni e Acerbi con lo slovacco davanti a Onana, Darmian più di Dumfries a destra, Dimarco a sinistra e Mkhitaryan e Barella da mezzali, con Calhanoglu in cabina di regia nonostante il rientro in gruppo di Brozovic dopo l'infortunio. In attacco, Dzeko e Lautaro avanti su Lukaku. 

La probabile formazione: Onana; Škriniar, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Çalhanoğlu, Mkhitaryan, Dimarco; Džeko, Lautaro.