15
Icardi, Campagnaro e Botta potrebbero non essere gli unici rinforizi che andranno ad infoltire la colonia argentina dell'Inter. I neroazzurri infatti stanno seguendo Manuel Lanzini, trequartista del River Plate. Il 20enne argentino con passaporto italiano, per caratteristiche tecniche, assomiglia ad Erik Lamela. Proprio la Roma del Coco, in passato, si era mossa per Lanzini. Ora però è l'Inter a spingere per il ragazzo cresciuto nella cantera dei Millionarios.
 
Nonostante la giovane età, Lanzini può vantare la conquista del campionato brasiliano con la maglia tricolor del Fluminense. Nessun errore, nel 2011 l'argentino passò al club carioca con la formula del prestito con diritto di riscatto, fissato a 12 milioni. Lanzini gioca una grande stagione, segnando anche nel derby col Flamengo, ma il Flu decide di non riscattarlo. Torna a Buenosa Aires e, con l'ex nerazzurro Ramon Diaz in panchina, dimostra tutte le sue qualità. Conferma inoltre di essere un uomo-derby, andando a segno nell'ultimo Superclasico contron il Boca Juniors. Oltre ad essere un ottimo tiratore dalla distanza e di calci piazzati, Lanzini è letale quando parte dal centro in progressione palla al piede. Rispetto a Lamela è meno dotato fisicamente, ma potenzialmente forse è più esplosivo. In Argentina lo chiamano La Joya (il gioello), lo stesso soprannome di Rodrigo Palacio in patria. Un punto in comune in più con l'Inter degli argentini.