153
JUVE-INTER

Il trend delle ultime partite parla di un'Inter superiore in tutti i parametri tecnici (IET +7%, K-Pass +5%, K-Solution +4%). Dalla loro, i bianconeri cercheranno di portare la partita verso i duelli: la squadra di Pirlo ci ha abituati a vederne almeno 20 a partita, nonostante la percentuale di successo risulti inferiore al 30%. La stanchezza generata dall’infrasettimanale sembra avere più effetti sui nerazzurri, che nell’ultimo turno hanno percorso ben 115 km (contro i 113 della Juve) di cui 30 ad alta intensità (28).
Interessante il confronto proprio sul piano atletico, con i milanesi che schierano uno dei giocatori più performanti del campionato (Brozovic: 13,2 km di cui ben 4 ad alta velocità), mentre gli ex campioni d’Italia hanno in Chiesa una delle massime espressioni di Efficienza Fisica, capace nell’ultima partita di effettuare 36 sprint e chiudere la gara con una potenza media di gioco di 11 W/kg.



ROMA-LAZIO

Derby da 1X2 con due squadre lontane dei propri potenziali picchi di performance, con i laziali in leggero vantaggio in fase di possesso (K-Pass -3%) e di interdizione (Pressing +1%). Nelle ultime uscite i ragazzi di Inzaghi sono stati più performanti nella costruzione del gioco, producendo quasi il 30% in più di passaggi ad alta difficoltà, mentre i giallorossi risultano più efficaci negli 1vs1 offensivi (5 occasioni riuscite contro 3)
La Lazio si presenta al derby molto più affaticata, dopo aver percorso nell’ultimo turno addirittura 120 km, di cui 32 ad alta intensità e ben 926 frenate brusche, con un Fares scatenato dal punto di vista atletico, autore di 12,6 km di cui 4,1 ad alta intensità e 37 sprint

GENOA-ATALANTA

Atalanta in forma strepitosa in vantaggio sia sul piano tecnico (IET +5%) che su quello fisico (IEF +4%). I nerazzurri cercano più spesso i duelli (14 occasioni di 1vs1 contro 5, di cui 6 riusciti contro 1). Le due squadre sono abbastanza avare invece in fase di manovra, dove sono comunque sempre i ragazzi di Gasperini a creare più volume, con 16 passaggi tentati ad alta difficoltà (8 riusciti) contro 8 dei viola (4 riusciti).
I bergamaschi sono usciti più affaticati dall’infrasettimanale, avendo percorso 108 km (contro 104 dei viola), 24 km ad alta intensità (vs 19) e 184 sprint (vs 110).