188
Christian Eriksen e l'Inter sembrano ancora due pianeti diversi, lontani. Non riescono a incontrarsi. Male da titolare con la Fiorentina, male da subentrante quando ha avuto l'occasione come anche nel derby, mai convincente come quel giocatore che aveva incantato al Tottenham per anni. Eppure, chi lo ha preso poco meno di un anno fa non smette di credere in lui. Tanto che la dirigenza nerazzurra alla fine dello scorso mercato estivo ha rifiutato davvero un'offerta a sorpresa.

Ascolta "Inter, tutti i dettagli dell'offerta arrivata per Eriksen: la risposta di Zhang al Borussia" su Spreaker.

I DETTAGLI - Al tavolo dell'Inter infatti si è presentato il Borussia Dortmund con un'offerta di prestito, la più convincente tra i tanti approcci ricevuti in momenti diversi della lunga estate di mercato. I tedeschi hanno messo sul piatto un anno di prestito per Eriksen, discutendo anche la possibilità di un'opzione di riscatto senza alcun vincolo o obbligo. La risposta dell'Inter è stata un no secco per la linea del presidente Zhang: niente giocatori importanti in regalo, chi può essere ancora utile alla causa non va via in prestito, come per Nainggolan al Cagliari vale anche per Eriksen al BVB. A gennaio può essere un'altra storia, dipenderà dalle offerte e dalla scossa che l'Inter si aspetta dal danese. Una cosa è certa, anzi due: niente regali e niente più tempo da perdere.