627
L’Inter vince ed è sola in testa alla classifica a punteggio pieno, a +2 sulla Juve che ha pareggiato oggi contro la Fiorentina. Per trovare la Juve non in vetta alla classifica del campionato bisogna tornare indietro al 24 febbraio 2018, quando il Napoli di Sarri era al primo posto davanti ai bianconeri. Da quel momento a oggi, la Juve era sempre stata in testa. Dopo i successi contro Lecce e Cagliari, la squadra di Antonio Conte supera anche l’Udinese: finisce 1-0 a San Siro, decide un gol di Stefano Sensi, il secondo in due partite casalinghe per il centrocampista. Convincente l’avvio di partita dell’Inter, con Politano che dopo meno di 5’ colpisce il palo con un bel mancino d fuori area. La squadra nerazzurra ci prova, senza però riuscire a rendersi pericolosa dalle parti di Musso. Cresce l’Udinese, che nella parte centrale del tempo si affaccia dalle parti di Handanovic, ma senza andare vicina al gol. Al 35’, l’episodio che cambia il match: Rodrigo De Paul a palla lontana colpisce Candreva con uno schiaffo, interviene il Var per richiamare l’arbitro e arriva il rosso diretto per il giocatore dell’Udinese. Tudor non cambia la formazione e l’Inter alza il baricentro fino a trovare il gol del vantaggio con Sensi al 44’: cross di Godin dalla destra, il centrocampista di testa segna l’1-0. L’Inter chiude avanti un primo tempo equilibrato tra le due formazioni.




A inizio ripresa, Conte cambia subito: fuori Barella (già ammonito) e dentro Gagliardini in mezzo al campo. L’Udinese parte forte e va a un passo dal pareggio con Lasagna, che servito in profondità calcia sotto la traversa col mancino: risponde presente Handanovic, che con un miracolo allontana in calcio d’angolo. Politano riceve poi all’interno dell’area e calcia col mancino, ma Musso allontana in tuffo. Ci prova poi Gagliardini, che calcia col destro dal limite ma Musso alza in corner il tiro. Al 64’, Conte sostituisce Lukaku: entra Lautaro Martinez al suo posto. Ancora Gagliardini pericoloso: prima con un mancino dal limite che termina di poco a lato, poi con un destro che finisce alto sopra la traversa. Sensi va vicino al raddoppio: punizione da posizione defilata che viene respinta in angolo da Musso. Al 79’, arriva l’esordio in nerazzurro di Alexis Sanchez, che prende il posto di Politano nell’attacco dell’Inter. Subito il cileno va a un passo dal gol con un tiro ravvicinato, ma Musso compie un miracolo e tiene vivi i friulani. La squadra di Conte cerca il raddoppio nel finale, l’Udinese si porta in avanti per cercare l’1-1 ma non riesce a impensierire Handanovic. Il match termina 1-0, con l’Inter da sola in testa alla classifica in attesa del posticipo di lunedì tra Torino e Lecce.

LE FORMAZIONI UFFICIALI 

INTER - Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Politano, Lukaku.

UDINESE - ​Musso; Becao, De Maio, Opoku; Stryger Larsen, Jajalo, Walace, Fofana, Sema; De Paul, Lasagna.

Inter-Udinese è stata trasmessa in diretta su DAZN a partire dalle 20.45.





Con DAZN 3 partite di Serie A TIM a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND: abbonati subito!.