98
Una notte da leoni, nel bene e nel male, per due interisti con un destino opposto. André Onana vestirà la maglia nerazzurra dal prossimo 1° luglio, quando si sarà svincolato a parametro zero dall'Ajax, con cui è in scadenza di contratto a giugno. A inizio gennaio, dopo aver superato le visite mediche, ha firmato un quadriennale fino al 2026 da circa 3 milioni di euro netti all'anno. Ieri è stato l'eroe nazionale del suo Camerun che, dopo aver perso 1-0 l'andata in casa, è andato a vincere con lo stesso punteggio sul campo dell'Algeria. Poi Toko Ekambi ha segnato il gol della qualificazione al Mondiale in Qatar allo scadere tempi supplementari. 

Un po' come aveva fatto Alexis Sanchez nella Supercoppa italiana vinta dall'Inter a San Siro contro la Juventus
lo scorso 12 gennaio, quando si era auto-definito "campione" e "leone in gabbia" riferendosi alla panchina. L'attaccante (così come il suo amico Vidal) non è riuscito a portare al Mondiale in Qatar il Cile, che nella notte è stato sconfitto per 2-0 in casa con l'Uruguay dopo aver perso 4-0 in Brasile. Sanchez non rientra più nei piani futuri dell'Inter, nonostante sia sotto contratto anche per la prossima stagione. Il club nerazzurro può esercitare una clausola per rescindere unilateralmente il suo contratto, pagandogli una buonuscita da circa 4 milioni di euro: praticamente la metà rispetto al suo ingaggio annuale netto. 
Per un leone destinato all'addio, ce n'è un altro in arrivo. Onana è il portiere titolare del Camerun, la nazionale dei leoni indomabili. Nel dopo-partita ha scritto sui social: "I sogni diventano realtà. Difenderemo il nostro Paese al Mondiale in Qatar. I leoni non si arrendono mai, fino all'ultimo respiro c'è speranza. Impossibile non è camerunese!". Contro l'Algeria del milanista Bennacer ha effettuato 10 parate, di cui 4 da tiri dentro l'area di rigore ed è stato eletto migliore in campo. L'Inter lo aspetta e spera di aver trovato un degno erede di Handanovic.