31
Un portiere per il presente e per il futuro. Antonio Conte ha chiesto all'Inter un nuovo un numero 12, che possa essere una valida alternativa al capitano Samir Handanovic, classe 1984 e in scadenza nel 2021 (manca ancora l'ufficialità per il rinnovo fino al 2022). Oltre al nome di Ionut Radu, cresciuto nel settore giovanile nerazzurro e l'anno scorso diviso tra Genoa e Parma, nelle ultime sta prendendo quota Luigi Sepe, prima scelta del Parma di D'Aversa e uno dei migliori interpreti, nel suo ruolo, dell'ultimo campionato.

CONFRONTO - Il ragazzo cresciuto nel Napoli e passato da ​Pisa, Lanciano, Empoli e Fiorentina, a 29 anni ha fatto il definitivo salto di qualità. Le sue ultime stagioni sono state convincenti, l'approdo in una grande squadra sembra solo una questione di tempo. Al ragazzo di Torre del Greco aveva pensato il Napoli, in caso di addio di uno tra Meret e Ospina, ora lo sta valutando l'Inter, che ne ha già parlato con il Parma, al quale Sepe è legato da un contratto in scadenza nel 2024. I due club torneranno a confrontarsi nei prossimi giorni, non è da escludere che Radu possa restare a Parma e Sepe possa trasferirsi a Milano per coprire le spalle di Handanovic, bisogna però mettersi d'accordo sulla formula.