Commenta per primo
Nessuna spesa folle, ingaggi contenuti e spazio ai giovani. L'Inter ha le idee chiare per il futuro, i nuovi campioni non arriveranno dal mercato ma usciranno dal settore giovanile. Moratti ha dato la nuova linea guida, niente più cartera, spazio alla cantera, che ha chiuso la stagione con quattro titoli: Scudetto Primavera, Scudetto Juniores-Berretti, scudetto Giovanissimi alla quale va aggiunta la NextGen Series, conquistata a Londra grazie al successo ai rigori contro l'Ajax. Quattro trofei, un grande record: mai nessun settore giovanile, prima dell'Inter, era riuscito a vincere tre dei quattro titoli nazionali dei ragazzi.
 
Un'impresa straordinaria, migliore di quella del Torino, che nell'annata 1988, ha conquistato tre titoli nazionali (scudetto con Primavera e Juniores-Berretti e una Coppa Italia Primavera): tre trofei con due squadre per i granata, mentre l'Inter ne ha vinti 4 con 3 squadre diverse. L'Inter targata 2012-2013 partirà in ritiro Bianchetti, Duncan, Livaja e Mbaye e forse Bessa e Romanò. Un primo passo verso una rivoluzione.