173
Colpo al cuore. Ogni gol di Zaniolo fa sempre un po' male agli interisti. Che avevano in casa uno dei talenti più promettenti del calcio italiano e lo hanno sacrificato per regalare a Spalletti il Ninja Nainggolan, "tagliato" da Marotta dopo solo una stagione a Milano e ora rinato in prestito al Cagliari. 

Con la doppietta in Nazionale all'Armenia sono già 7 le reti stagionali segnate dal classe 1999 della Roma, finito già nel mirino della Juventus. Così come altri due giovani azzurri: Chiesa (classe 1997) e Tonali (classe 2000). Protagonisti annunciati della prossima campagna trasferimenti estiva, quando ne vedremo delle belle. 

Siccome è inutile rimpiangere il passato, per l'Inter è meglio godersi il presente (Barella, Sensi, Bastoni ed Esposito) e pensare al futuro. Come? Sfidando i campioni d'Italia sul mercato, se non fosse possibile per Zaniolo, almeno nella corsa ai due gioielli di Fiorentina e Brescia (le altre piste italiane per il centrocampo portano al viola Castrovilli e a Pellegrini della Roma). Non sarà facile, ma Suning ha le capacità economiche-finanziarie per competere con gli Agnelli.