L'Inter non vince più. Un anno fa i nerazzurri, allora allenati da Pioli, chiusero il mese di gennaio centrando il settimo successo consecutivo in campionato. Ieri, sul campo della Spal, gli uomini di Spalletti hanno giocato la settima partita di fila in serie A senza riuscire a vincere. 

L'appuntamento con i 3 punti manca dal 3 dicembre, quando a San Siro l'Inter travolse con una manita il Chievo. L'unica squadra capace, nelle ultime sette giornate, di far peggio dei nerazzurri (penultimi!), che hanno raccolto solo 5 punti: come il Cagliari, meno del Benevento e di tutte le altre formazioni. Una media da retrocessione. 

Due mesi fa Icardi e compagni erano primi in classifica a +1 sul Napoli, +2 sulla Juve, +5 sulla Roma, + 7 sulla Lazio, + 13 sulla Sampdoria e +18 sul Milan. Ora si trovano a -13 dal Napoli, -12 dalla Juve, -2 dalla Lazio, +3 sulla Roma, + 7 sulla Sampdoria e +10 sul Milan, che ha quasi dimezzato lo svantaggio in classifica. Dopo il 5-0 al Chievo, Spalletti aveva fatto 18 punti in più rispetto all'Inter dell'anno scorso: ora solo 2. 

Meno male che ha rallentato pure la Roma e così l'Inter è ancora quarta in classifica, in corsa con l'obiettivo stagionale di qualificarsi alla prossima Champions League. Senza dimenticare che questi ultimi tre giorni di mercato invernale potrebbero indebolire i giallorossi e rinforzare i nerazzurri. Ma i nuovi acquisti non bastano: l'Inter deve tornare a essere squadra. Il prima possibile, già nell'anticipo di sabato sera a San Siro contro il Crotone di Zenga. 

@CriGiudici