Commenta per primo

Nella giornata di ieri, la Juventus avrebbe fatto sapere al presidente del Genoa, Enrico Preziosi, di essere pronta a trattare l'acquisto di Mattia Destro. Lo riferisce Sky Sport 24, secondo cui, in ogni caso, la Roma resta in netto vantaggio, forte dell'accordo già raggiunto con Genoa e Siena. La Juventus però ha fatto un'offerta più importante al giocatore, e proprio per questo lunedì si incontreranno i dirigenti giallorossi e gli agenti di Destro. La Roma si prepara a rilanciare la propria offerta, per chiudere positivamente la trattativa.

Come scrive Gianluca Di Marzio sul suo sito, la Roma ha offerto 1,3 più bonus, mentre la richiesta di Destro è di circa 1,6. Le parti stanno già studiando il modo e le formule per venirsi incontro e chiudere. Visto che Mattia, nelle ultime ore, ha sposato senza preclusioni l'idea di giocare a Roma. La Juve, nel frattempo, spinge sempre. La sua proposta economica al giocatore è più alta (1,7 più bonus).

16.10 Enrico Preziosi, presidente del Genoa, torna a parlare dell'intricatissima vicenda relativa al trasferimento di Mattia Destro alla Roma
"Nella storia calcistica di 22 anni, l'affare Destro è la cosa più buffa che mi sia capitata - spiega ai microfoni di Sky Sport 24 -. Ognuno cerca di fare i suoi interessi, ma poi si creano problemi ai protagonisti. Stiamo parlando fin troppo di un ragazzo che ha fatto finora 10 gol in Serie A. Destro deve ancora dimostrare il suo valore assoluto. Poi è normale che uno che si vede sui giornali tutti i giorni tende a chiedere certe cifre scandalose per quella che è la sua età. La concorrenza poi fa salire i prezzi, ma Destro non merita un tira e molla così scandaloso. La trattativa è arenata, la vedo nerissima. E' una situazione scandalosa, se non si chiuderà resterà al Siena. Poi ci sono società che giocano sugli ingaggi, e i ragazzi preferiscono seguire 200-300mila euro in più piuttosto che una sistemazione adeguata. Io dico che questa è una trattativa che mi ha scocciato, mi ha nauseato, mai capitata una cosa simile.
 
"Ci sono giocatori che credono di essere già arrivati e creano complicazioni, anche i procuratori credono di aver trovato una gallina d'oro, non ho bisogno di monetizzare la metà di Destro - aggiunge Preziosi -. Per cui, se entro domani non si risolverà tutto, do la mia parola che resterà al Siena. Inter o Juve? Destro è stato promesso alla Roma e mantengo la mia parola. Mattia ha il diritto di rifiutare la Roma, ma resta al Siena. L'accordo con l'Inter è saltato perché Moratti mi ha liberato da quell'intesa, ora però devo farmi rispettare e voglio avere buoni rapporti. Sicuramente giocherà al Siena a 400mila euro se non va a Roma, rispetto a quei milioni che la Roma voleva dargli".
 
Di Destro parla anche, in conferenza stampa, Pietro Lo Monaco, uomo mercato del Genoa: "La Roma è stata la società più decisa per prendere Destro. Ma nel calcio contano i soldi, e la Juve ha offerto di più al ragazzo. Vedremo come andrà a finire".
 
Intanto, sempre secondo Sky, lunedì l'entourage del giocatore s'incontrerà di nuovo con la dirigenza giallorossa. Possibile che si sblocchi la situazione...