84
Tre gol in Champions League, secondo miglior marcatore della Lazio di Simone Inzaghi, alle spalle di Ciro Immobile. Due gol al debutto con l'Inter, entrando dalla panchina, risolvendo la sfida contro il Verona al Bentegodi. Joaquin Correa, attaccante dell'Inter, fedelissimo del tecnico nerazzurro, che è riuscito a valorizzarlo come nessuno mai, è l'arma in più del nuovo corso interista, in grado di sparigliare le carte partendo dalla panchina. Ed è una cosa fondamentale per Simone Inzaghi

LE PAROLE - Queste, infatti, le parole di Inzaghino ad Amazon Prime in vista della sfida contro il Real Madrid di questa sera, esordio stagionale in Champions per l'Inter: "​Io vorrei un guizzo da tutti quanti: da allenatore il mio desiderio è che chi comincia lo faccia nel migliore dei modi. Alle volte è più importante chi entra rispetto a chi inizia". E Correa questo lo sa. 



IL REAL - Il palcoscenico più importante, dove ha trovato il gol al debutto da titolare, contro il Leicester, e l'avversario più elegante e celebre, che ha vinto più Champions di tutti. Affrontato una sola volta in carriera, ai tempi del Siviglia, sconfitto per 4-0, Correa vuole provare a vendicare quella notte da incubo. Partendo dalla panchina. Ed entrando regalando un guizzo.