2
Intervistato da Sky Sport al termine della gara vinta 2-0 contro il Parma, l'allenatore della Lazio, Simone Inzaghi ha commentato così la partita soffermandosi sia sul litigio con Ciro Immobile che sul prossimo impegno contro l'Inter.

REAZIONE - “Venivamo da due sconfitte brucianti che mi erano dispiaciute soprattutto per i tifosi. Avevamo fatto 70 minuti a Ferrara buonissimi, poi la stessa cosa a Cluj. Abbiamo analizzato con lucidità e stasera abbiamo fatto un’ottima partita contro una squadra organizzata. Sepe ha fatto 13 parate e Strakosha una”.

IMMOBILE - "La sua reazione è stata troppo plateale. Ciro ha vissuto male queste due sconfitte ed ha reagito così. All’intervallo non stava benissimo, sicuramente quando rivedrà le immagini capirà. L’ho lasciato fermentare e siamo andati avanti poi continuava e allora sono intervenuto. Non c’è nessun problema. Non abbiamo vissuto giorni facili, capirà”.

TURNOVER - "Secondo me un allenatore deve essere bravo a valutare di allenamento in allenamento. A Ferrara sono stato criticato per Caicedo e Parolo ma per me sono giocatori importanti. Poi se va male ti criticano sempre. Stasera ho visto perplessità per la scelta di Marusic, probabilmente se avessimo perso mi avrebbero criticato"

L'INTER - "Coni il turno infrasettimanale e l’Europa League sarà più dura, dovrò essere bravo a decidere di volta in volta. Domani mattina faremo un allenamento di scarico e martedì saremo già in viaggio verso Milano. Devo fare grande grande attenzione nelle scelte. Ricordiamoci sempre che giochiamo in un campionato difficile contro squadre competitive".