11
La difficile caccia all'erede di Robbie Keane e ai suoi 68 gol in 146 partite con l'Irlanda è cominciata da poco, ma a Dublino e dintorni sono convinti di aver scovato il centravanti del futuro. Con 7 gol in 3 partite nel primo girone di qualificazione, che ha portato il suo bottino complessivo a 12 in 13 partite, Adam Idah si candida a essere uno dei grandi protagonisti dell'Europeo Under 17 del prossimo maggio in Inghilterra. A patto che il giocatore di proprietà del Norwich City riesce anche quest'anno a trascinare i suoi alla fase finale della competizione, visto che la sua nazionale sarà impegnata nella Fase Elite di qualificazione a partire dal prossimo 21 marzo contro Macedonia, Georgia e Polonia.

PIACE A MOURINHO - Centravanti di origini nigeriane cresciuto calcisticamente nel Corinthians College di Cork, sua città natale, Idah è un giocatore di grandi doti fisiche abbinate a un'ottima tecnica di base e a una discreta rapidità negli spazi stretti. Doti che hanno convinto i Canaries a ingaggiarlo dopo una partita di prova nella quale firmò una tripletta al Peterborough; un vizio quello con le marcature multiple, come dimostrano i 3 gol realizzati anche al Barnsley in un match di FA Youth Cup a Carrow Road sotto gli occhi del tecnico della prima squadra Daniel Farke, che lo sta tenendo sotto osservazione. Esattamente come il Manchester United di José Mourinho, che a giugno perderà Zlatan Ibrahimovic e che ha intravisto in Idah un giocatore di sicuro avvenire.