2
Il Maccabi Tel Aviv ha vinto la Ligat ha'Al con 8 giornate di anticipo, un record di 'velocità' per Israele. Sono addirittura 27 i punti di vantaggio sulla seconda in classifica, l'Hapoel Beer-Sheva. Per il Maccabi è il 23° scudetto della sua storia: è il club più vincente del Paese. Ad agosto parteciperà ai play-off della prossima Champions League.

Oltretutto, la squadra di Tel Aviv è ancora imbattuta: finora ha totalizzato 22 vittorie e 6 pareggi. Al momento, è una delle 4 imbattute nei campionati di tutta Europa, insieme a PAOK (Grecia), Stella Rossa (Serbia) e Slovan Bratislava (Slovacchia). L'ultimo club a laurearsi Campione d'Israele senza perdere fu un altro Maccabi, l'Haifa, nel 1993-1994.

A trascinare la formazione gialloblu, allenata dal serbo Vladimir Ilic, è il trio offensivo formato da Omer Atzili, Eliran Atar e Itay Shechter, ispirati dalla fantasia di Dor Micha e dall'esperienza di capitan Sheran Yeini in mezzo al campo. Ma questo è un successo figlio anche di una difesa che ha subito solo 12 gol in 28 partite, innervata da linfa straniera come il portiere Predrag Rajkovic (connazionale dell'allenatore), il terzino spagnolo Enric Saborit e il centrale portoghese Jair Amador.