26
Torna in campo l'Italia di Antonio Conte per le qualificazioni agli Europei 2016: a Palermo gli azzurri ospitano l'Azerbaigian del tedesco Berti Vogts. La Nazionale vince 2-1 grazie a una doppietta di Chiellini ma è un successo soffertissimo: gli azzurri sbloccano il match allo scadere del primo tempo con il centrale della Juventus, che di testa beffa Agayev. Nella ripresa l'Italia (raggiunta quota 22 partite senza sconfitte nelle qualficazioni agli Europei, 19 vittorie e appena tre pareggi) si divora più volte il raddoppio: la beffa arriva al 77' con un pasticcio in area azzurra che porta all'autogol di Chiellini per il pari azero. Appena 5' dopo però ancora il toscano firma il sorpasso: un altro colpo di testa, su assist di Giovinco, regala i tre punti alla squadra di Conte, che vola in testa al girone a punteggio pieno e centra il terzo successo consecutivo.

PRIMO TEMPO - L'Italia parte subito forte: al 5' Immobile vola sulla corsia destra, entra in area e serve al centro Marchisio che di prima calcia di poco alto. Ancora l'attaccante del Borussia Dortmund serve Florenzi: il romanista al volo non trova la porta. Prima ammonizione della gara: Dadasov colpisce duro Chiellini procurandosi il giallo. Al 16' una conclusione dalla distanza di Bonucci viene deviata in maniera fortuita da Zaza che costringe Agayev a salvarsi in calcio d'angolo. Al 25' è ancora il difensore della Juventus a creare pericolo: il suo colpo di testa sugli sviluppi di un corner viene però bloccato dal portiere azero. Continua a rifinire Immobile, ancora una volta per Bonucci: sul cross entra in scivolata il difensore che non riesce però a imprimere forza al pallone (proteste da parte dello juventino per un presunto fallo di mano di Guseynov). Al 36' giallo per Pirlo: il duro intervento in scivolata su Aliyev è punito con il cartellino. Al 40' altra occasione per l'Italia: Pirlo mette al centro per il difensore dell'Inter che di testa sfiora la traversa. Al 44' ci prova Zaza di testa, pallone deviato in angolo. Proprio allo scadere del primo tempo, il corner di Pirlo serve Chellini: Agayev sbaglia l'uscita e il centrale segna di testa il vantaggio azzurro. L'attaccante del Sassuolo è una furia: stavolta però mette a lato un bel suggerimento dalla destra di Darmian, divorandosi il gol del raddoppio.

SECONDO TEMPO - L'Italia mostra subito di voler chiudere la gara: nei primi 2' Zaza ci prova prima in rovesciata (fuori di poco), poi di forza ma il risultato resta invariato. Al 52' Immobile aggancia in area e cade a terra dopo un contatto ma l'arbitro lascia correre. Zaza non si dà pace e ci riprova ancora in acrobazia al 62' ma la difesa avversaria riesce a sventare la minaccia. Al 73' primo cambio nell'Italia: esce Pirlo, entra Aquilani. Al 77' clamoroso pareggio dell'Azerbaigian: pasticcio tra Chiellini e Buffon, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, con la palla che tocca il difensore per ultimo e termina in rete. Conte inserisce Candreva per Darmian ma è Giovinco a inventare ancora per Chiellini che all'82' rimette le cose a posto, ancora con un colpo di testa. Nel finale viene annullato un gol a Immobile per fuorigioco e Giovinco colpisce la traversa ad Agayev battuto.

Palermo, ore 20.45
Italia-Azerbaigian 2-1
44', 82' Chiellini (I), 75' aut. Chiellini (A).

Classifica: Italia 6, Croazia 6, Bulgaria 3, Norvegia 3, Azerbaigian 0, Malta 0.