Commenta per primo
Antonio Cassano, ex attaccante di Roma, Real Madrid e Milan tra le altre, parla della Nazionale nel corso della diretta Twitch della Bobo Tv: "Già dove siamo arrivati per merito di Roberto dobbiamo solo applaudire. Poi dagli ottavi in poi possiamo riflettere. Non dobbiamo dimenticare da dove arriviamo. Arriviamo dalla ceneri esatto. Dobbiamo sempre tenere in alto il nome di Roberto (Mancini ndr). Sta facendo una rivoluzione. Perché noi non dobbiamo dimenticare che Mourinho ha vinto la Coppa dei Campioni ma il merito era di Roberto. La sua idea (del Mancio ndr) era geniale. Una vera rivoluzione. Nell'82' l'Italia faceva le sue giocate, c'era Bruno Conti. Nel 2006 stessa cosa. Si difendeva bene, c'era l'idea. Quello che fa Mancini è rivoluzionario. Non ci sono campioni, e questo lo dobbiamo portare per il futuro. La cosa bella è che lui lo sta facendo da solo. Qualcosa poteva andare storto e allora apriti cielo. Chissà cosa avrebbero detto, perché siamo in Italia. Ripeto, può succedere un imprevisto. Può uscire agli ottavi o ai quarti ma tutti lo devono seguire. Se qualche allenatore è intelligente lo deve seguire"