Il giocatore della Nazionale Italiana Sandro Tonali ha parlato ai nostri microfoni dal ritiro di Coverciano: "I primi giorni sono stati molto positivi, mi hanno tutti messo a mio agio. Sono tutti felici per questa convocazione, è un sogno per i ragazzi, anche i miei compagni e la società sono felicissimi. Fino a ieri guardavo la Nazionale in televisione, qui posso solamente trarre esempio. Investitura di Verratti? Siamo un po' simili per l'inizio della carriera, speriamo anche nel futuro. Come mi difendo dalle voci di mercato? Non ascoltandole, è la cosa migliore, non mi faccio mettere in testa queste cose. La scelta più giusta è stata rimanere a Brescia, a diciassette anni era difficile giocare in Europa. Paragone con Pirlo? Mi ispiravo a lui, ma non mi ci sono mai rivisto. Magari per i capelli siamo simili. Il mio modello è Gattuso per cattiveria. Posso giocare play davanti alla difesa, ma sono cresciuto da interno. Obiettivo? Voglio vincere, in Italia o all'estero. Chi tifavo da bambino? Il Milan".