I genitori di Roberto Mancini, nuovo commissario tecnico dell'Italia, hanno rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport. Ecco le parole della madre dell'ex tecnico di Zenit e Inter: "La verità è che se lui avesse detto sì alla Juventus, avrebbe giocato per tanti anni in azzurro. Ricordo quella tournée americana, ricordo che qualche compagno, Rossi e Tardelli, mi sembra, gli chiese se volesse uscire con loro dal ritiro la sera. Roberto accettò l’invito senza avvisare Bearzot. Era giovane e ingenuo, e la pagò cara perché qualcuno fece la spia. La Sampdoria a livello politico non veniva proprio calcolata, così la punizione fu severa come la polemica successiva. Ma la Nazionale gli è sempre rimasta nel cuore, ecco perché oggi è orgoglioso di allenarla. Noi, da pendolari del pallone, lo abbiamo sempre seguito, soprattutto quando rappresentava l’Italia".