Dopo la vittoria all'esordio nelle qualificazioni a Euro 2020 contro la Finlandia, domani l'Italia sfiderà il Liechtenstein a Parma. Ecco le parole in conferenza stampa di Roberto Mancini, il commissario tecnico azzurro:

SUL MOMENTO - "Siamo felici, volevamo riportare entusiasmo e potevamo farlo solo grazie alla qualità del gioco della squadra. Dobbiamo lavorare tanto per migliorare e fare affezionare tante persone alla Nazionale".

SU SACCHI - "I suoi complimenti? Ha sbagliato, arriva con 24 anni di ritardo (il riferimento è alla mancata convocazione per Usa '94, ndr)! Scherzo, certi complimenti fanno piacere, Arrigo ha cambiato la storia del calcio".

SULLA FORMAZIONE - "Deciderò dopo l'allenamento, vanno valutate le condizioni fisiche di qualche ragazzo ma sicuramente cambierò qualche uomo, forse tre/quattro o magari qualcuno in più. L'identità e l'atteggiamento devono essere sempre gli stessi a prescindere dall'avversario che andremo ad affrontare".

SUL GIOCO - "Una squadra ha una vera identità quando riesce ad affrontare ogni partita con la stessa concentrazione, noi abbiamo il nostro gioco che ci accompagnerà da qui all'Europeo. Dovremo essere più aggressivi domani, tutte le partite vanno giocate, basti pensare a Brasile-Panama".

SU SENSI - "Sensi non è l'unica alternativa, anche Verratti può giocare nel ruolo di Jorginho e non credo avremo problemi".