Commenta per primo
Roberto Mancini, ct della Nazionale, si racconta a Sportweek: "​Mi guardo allo specchio e vedo un uomo giovane e molto fortunato. Ho avuto il privilegio di poter giocare a calcio. E ora di poter lavorare con i giovani, sempre con il pallone tra i piedi. Questo è il lavoro più bello del mondo".