149
Tre giorni, per mettere le basi. Mancano meno di due mesi al playoff mondiale, per Mancini è tempo di valutazioni ed esperimenti. Che potrebbero diventare certezze, contro la Macedonia del Nord, giovedì 24 marzo, e in caso di passaggio del turno, contro una tra Portogallo e Turchia, ​martedì 29 marzo. Avversarie di spessore, da superare per andare in Mondiale. Non esserci, per la seconda edizione consecutiva, sarebbe una vergogna per il calcio italiano, soprattutto dopo il titolo europeo vinto lo scorso luglio in casa dell'Inghilterra. Il ct azzurro lo sa e non vuole lasciare niente al caso. Verrà curato ogni dettaglio, verrà valutato ogni profilo in grado di essere il valore aggiunto.

RIECCO SUPERMARIO - Tra i volti nuovi presenti a Coverciano dal 26 al 28 gennaio (è attesa in giornata la lista) ci saranno due brasiliani-italiani, Joao Pedro e Luiz Felipe, Con loro Mario Balotelli, che deve 3 delle 36 partite in azzurro a Mancini (le altre 33 tutte con Prandelli).In mezzo spazio a Frattesi del Sassuolo e Zaccagni della Lazio, mentre potrebbe rivestire l'azzurro Manolo Gabbiadini della Sampdoria, ​assente dal playoff con la Svezia nel 2017. Tanti i giocatori sotto osservazione, tra questi Zaniolo della Roma e Tonali del Milan, saranno invece assenti​ per infortunio Bonucci, Acerbi, Emerson, Pellegrini e Belotti. Tutti recuperabili per il playoff, a differenza di Chiesa e Spinazzola. Per loro sarà un arrivederci, magari al Mondiale.