Commenta per primo

"Vediamo quanto è lontana la Spagna". Cesare Prandelli aspetta con curiosità l'amichevole di mercoledì a Bari contro i campioni d'Europa e del mondo. Il ct dell'Italia ha dichiarato in conferenza stampa a Coverciano: "Sono curioso di vedere quanto cammino abbiamo fatto per colmare la distanza che ci divide dalla Spagna, per me tra noi e loro la differenza è innanzitutto culturale".

Formazione: "Rossi è in vantaggio su tutti gli altri attaccanti, ha acquisito continuità e consapevolezza da titolare. Cassano ha lavorato molto bene col Milan, sa che deve dimagrire e dall'inizio del ritiro ha già perso 3 chili e mezzo di pesp".

Sciopero in Serie A? "Il contratto collettivo dei calciatori è una situazione molto delicata, ma da come si legge tutte le parti vogliono trovare un accordo. Penso che, non solo con il buon senso ma anche con la capacità di interagire, riusciranno a trovare una soluzione. Diranno sicuramente che i giocatori sono miliardari che scioperano, la realtà è che sono dei privilegiati e lo sanno. Però mettono la faccia per l'equità e la tutela dei diritti, perché possano avere una carriera dignitosa anche i loro colleghi più deboli, che non hanno tutti quei privilegi".