Commenta per primo
Il ct dell'Italia Under 19, Alberto Bollini ha parlato al sito della Figc in vista del trittico di partite valide per la Fase Elite dell'Europeo Under 19 contro Germania, Belgio e Slovenia: "Un girone di ferro, in Germania, contro i padroni di casa che hanno in squadra almeno 5 elementi che giocano o hanno esordito in Bundesliga; poi c'è il Belgio, di cui conosciamo il valore tecnico dei propri vivai e la Slovenia, squadra sempre fastidiosa da affrontare. Siamo stati sicuramente penalizzati dall’esito della prima fase di qualificazione durante la quale abbiamo perso solo la prima partita contro l’Estonia (2-0) giocando benissimo e subendo due ripartenze che ci sono state fatali. Abbiamo poi vinto con la Bosnia (3-2) e la Polonia (1-0) e, devo dire, sono molto soddisfatto del nostro percorso durante il quale si sono consolidate l’armonia e la compattezza di tutto il gruppo, compreso lo staff che ha lavorato ottimamente. Il nostro obiettivo rimane la qualificazione e faremo del tutto per ottenere questo risultato sportivo. Ma speriamo, come per lo scorso anno, che questa esperienza contribuisca alla crescita anche individuale dei ragazzi, tanto da portarli ai massimi livelli di competizione, fino ad arrivare alla Nazionale maggiore, cosa che per noi è il fine ultimo”.