Nel ritiro dell'Italia a Mangaratiba, tocca a Daniele De Rossi parlare in conferenza stampa.

Sulla sua insostituibilità: "E' un concetto sbagliato, per me e qualsiasi altro giocatore. Ci sono altri giocatori che possono fare quello che faccio io o anche meglio di me. Questi titoli non mi interessano. Mi piacciono i punti e quello che facciamo in campo. Thiago Motta lo fa bene quanto me, magari meno dinamico ed esplosivo, ma tatticamente meglio di me. Se lo chiedi a Pirlo o Verratti fai un buco nell'acqua, parlo del mio ruolo. Ma Thiago è un mediano difensivo di livello mondiale".

Sull'ultimo Mondiale con Pirlo: "Il Mondiale ti rimane dentro, lo vinci o lo perdi, ma il sentimento è questo Stai in camera con un compagno, Pirlo, per tanti anni e sono dodici. Il dispiacere c'è, ma non parliamo di questo". Sulla Costa Rica: "Deve essere una paura sana, paura no, direi rispetto di una squadra che ha battuto l'Uruguay e ha individualità molto importanti. E poi il clima: loro sono più abituati di noi. E sono carichi. Noi non lo sottovalutiamo. Se dovessimo vincere, saremmo quasi a posto in vista della qualificazione. Un giorno prima giocano Uruguay e Inghilterra".

Sugli orari delle partite: "Penso che a tutti i livelli, da noi in Italia e ai Mondiali, i problemi legati agli orari sono una cosa secondaria. In Italia giochiamo alle nove di sera a gennaio, col ghiaccio. Qui nel pieno pomeriggio con un caldo pazzesco. Accettiamo, andiamo avanti. Si potrebbe fare di meglio, ma contano tanti aspetti del problema, gli affari, il pubblico, le tivu. Il caldo c'è per noi e i nostri avversari".

De Rossi e la Nazionale. Quando finirà? "Non lo so. Mi sento ancora giovane e forte, la Nazionale mi esalta. Faccio gli scongiuri, la maglia azzurra a me piace tantissimo e fino a quando sarò in grado di onorarla la onorerò".


ALLENAMENTO: BUFFON E DE SCIGLIO IN GRUPPO - La Nazionale di Cesare Prandelli scenderà in campo anche oggi nel quartier generale di Mangaratiba per preparare il match di venerdì alle 18, ora italiana, contro la Costa Rica. Gli Azzurri si alleneranno questa mattina alle 15 (ora italiana), in una seduta aperta alla stampa per la prima mezzora. Saranno da verificare le condizioni di Buffon e De Sciglio, gli indisponibili della partita contro l'Inghilterra, che comunque ieri pomeriggio sono scesi in campo per una leggera corsetta, mentre dovrebbero tornare in gruppo gli assenti di ieri, Barzagli, allenatosi a parte per una terapia conservativa del tendine, e De Rossi, fermatosi per una fastidiosa cervicale. I primi due non dovrebbero ancora giocare venerdì all'Arena Pernambuco di Recife, mentre Barzagli e De Rossi sono pienamente recuperabili. Proprio il romanista parlerà oggi pomeriggio in conferenza stampa. Alla prima mezzora di seduta assisteranno anche un'ottantina di bambini di un istituto scolastico di Mangaratiba.

BUFFON E DE SCIGLIO IN GRUPPO - E' in corso in questo momento l'allenamento mattutino degli azzurri a Mangaratiba. Tutti gli azzurri che erano rimasti in bilico hanno superato il provino preliminare e si sono aggregati al gruppo per sostenere l'intera sessione di allenamento. In particolare c'è ottimismo per i recuperi di Gianluigi Buffon e Mattia De Sciglio. Soprattutto per quanto riguarda il numero uno azzurro c'è cauto ottimismo per il completo recupero in vista della sfida contro la Costa Rica.