183
Milan, la Cina è vicina. Cina che ha un nome e un cognome, quelli di Jack Ma. Classe 1964, in meno di 20 anni è passato da essere un semplice insegnante di inglese esperto in traduzioni a l'uomo più ricco d'Asia, con un patrimonio personale vicino ai 25 miliardi di dollari. Decisivo un viaggio, negli Stati Uniti, dove ha scoperto internet. Sembra una favola, ma è tutto vero: tornato in Cina ha convinto 17 persone, i suoi soci, a investire 60 mila dollari per fondare nel 1999, inzialmente nella sua casa di Hangzhou, Alibaba, un mercato online per le imprese made in China.

Nel corso degli anni Alibaba è diventato un leader dell’e-commerce, un colosso da 632 milioni di utenti. Dentro Alibaba ci sono Taobao (Ebay cinese), Aliplay (sistema di pagamento come Paypal), il sito di microblogging Weibo (il Twitter cinese) e Alibaba Pictures Group, che ha già investito più di 3 miliardi di dollari nel settore cinematografico. Un impero che Ma ha costruito grazie alle idee e alla capacità di allacciare e coltivare rapporti, anche con il partito comunista.

Crearsi un'opportunità è alla base della sua filosofia. Ma è rimasto quel ragazzino che, a 10 anni, si faceva 45 minuti in bicicletta ogni mattina, per raggiungere dalla periferia di Hangzhou un hotel del centro dove poteva parlare coi turisti stranieri, così da imparare l’inglese da autodidatta. Quell'imprenditore che nel 2005, al World Economic Forum di Davos, al quale era stato invitato come uno dei Young Global Leaders offriva i suoi biglietti da visita a chiunque volesse dargli corda. Grande tifoso dei Los Angeles Lakers e appassionato di calcio (è co-proprietario del Guangzhou Evergrande, ex squadra di Diamanti, Gilardino, Lippi e Cannavaro), ha già messo le mani sull'Italia. Nel 2014 ha firmato con il Governo Italiano un Memorandum d’intesa per promuovere le opportunità commerciali delle imprese italiane che desiderano entrare nel mercato dei consumi cinesi attraverso le piattaforme di vendite al dettaglio del Gruppo Alibaba. Ora vuole il Milan, per la fumata bianca serve il sì di Berlusconi.

Che ne pensate? Dite la vostra su VivoPerLei CLICCANDO QUI: pubblicheremo gli articoli migliori sull'homepage di calciomercato.com!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO PER LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DALLA REDAZIONE E SARANNO PUBBLICATI SULLA HOMEPAGE DI CALCIOMERCATO.COM