84

In questa seconda giornata della fase a gironi del Mondiale brasiliano arriva una bella lezione di calcio e di umiltà agli uomini di Cesare Prandelli per conto di una grande Costa Rica. I centroamericani, con questa qualificazione agli ottavi raggiunta con un turno di anticipo, entrano così nella storia delle fasi finali di un mondiale. Una squadra, quella Azzurra, completamente diversa rispetto a quella scesa in campo contro l'Inghilterra, pasticciona e sprecona praticamente in tutti i reparti. Ora c'è da chiedersi quale sia la vera Italia, fatto sta che ora la gara contro l'Uruguay diventa decisiva per il cammino mondiale di Buffon e compagni. L'aritmetica dice che basterebbe un pareggio ma visto il calo registrato dagli Azzurri sarebbe buona cosa scendere in campo con tutt'altro atteggiamento: per vincere.