4
Calciomercato.com appoggia la decisione dei giocatori del Parma di non andare in campo domenica contro il Genoa a Marassi: per la seconda volta consecutiva una gara della serie A non si disputerà per il rischio fallimento che pesa sulla società la cui squadra non viene pagata dal luglio 2014. Una figuraccia mondiale per il calcio italiano che non ha manco il tempo di festeggiare le sei vittorie su sei ottenute nelle coppe europee da Juve, Fiorentina, Inter, Napoli, Roma e Torino; una pagina nera senza precedenti nella storia della seriea degli ultimi 70 anni.
Esprimiamo solidarietà totale e sostegno incondizionato alla battaglia di dignità che stanno conducendo Alessandro Lucarelli, un capitano vero, i suoi compagni, un allenatore galantuomo a nome Roberto Donadoni contro una situazione scandalosa che Federcalcio e Lega di serie A hanno incredibilmente trascurato. E, adesso, è inutile ci vengano a dire: i controlli sono stati efficienti. Non siamo mica scemi. Soprattutto, non lo sono nella città emiliana.
La stessa solidarietà e lo stesso sostegno vanno ai dipendenti del Parma Calcio, da mesi senza stipendio e alle loro famiglie in angoscia per il presente e per il futuro, incerti come i bonifici promessi da Manenti e sinora mai effettuati, nonchè ai tifosi del Parma che stanno vivendo un incubo senza fine, dopo il disastro già patito al tempo del crac Parmalat.
Quanto a Figc e Lega, per il 6 marzo è stata fissata l'assemblea dei club di A. Forse è il caso di anticipare i tempi. Sveglia!

Xavier Jacobelli
Direttore Editoriale www.calciomercato.com