Commenta per primo

L'appuntamento annuale a Villar Perosa ha ribadito, se ancora ce ne fosse bisogno, l'amore dei tifosi bianconeri per la Vecchia Signora. Presenti anche il presidente Andrea Agnelli e John Elkann il quale ha parlato di diverse tematiche e non ha risparmiato Zdenek Zeman:

"Le parole di Zeman? Secondo me, la cosa interessante è che Carrera in una partita ha vinto più che Zeman in una lunghissima carriera. Tutto sommato, alla fine è la miglior risposta per Zeman".

Sul caso calcioscommesse: "La Juventus ha tenuto una linea estremamente chiara. Innanzitutto, tutte queste vicende non sono e non fanno parte della Juventus. Credo sia molto importante rendersene conto e, soprattutto, essere coscienti che noi come Juventus non vogliamo essere associati a tutta una serie di vicende che non ci riguardano. Dopo di che, tutto quello che è stato intrapreso, anche con successo, è di portare avanti una linea che è quella di assoluta condivisione con la squadra, con i giocatori e con il mister, proprio per portare a termine questa vicenda, che è una vicenda estremamente difficile, complicata sgradevole. Credo anche, com’è stato più volte detto da mio cugino Andrea, che debba far pensare a come vuole agire in generale la giustizia sportiva e se non è il caso, anche, di aprire una riflessione su qual è la giusta applicazione delle leggi e di come deve funzionare la giustizia sportiva. Noi siamo fiduciosi e attendiamo fiduciosi.
 

Sul Napoli che non si è presentato alla premiazione di Pechino in segno di protesta: Io sono stato alle Olimpiadi quest’anno, ho avuto la fortuna di partecipare, di stare lì un po’ di giorni e credo che lo spirito dello sport sia quello olimpico e credo che abbiamo avuto tanti esempi di atleti italiani che si sono comportati nel rispetto delle regole, non ultimo Cammarelle. Credo che quello è lo sport, il modo di comportarsi, quello che tutti noi chiamiamo lo sport e facciamo sport e vogliamo vedere. Nell’anno delle Olimpiadi deve portare, secondo me, a ragionare e a riflettere su quello che vuole essere lo sport e, soprattutto, sui comportamenti che devono essere tenuti".

Lo scorso anno si è presentato con la maglia di Del Piero, quest’anno con quella di Buffon
Mi è stata regalata da Buffon e Buffon è il capitano della Juventus . Sono molto orgoglioso di portare la sua maglia. E’ molto raro portare le maglie dei portieri.

Quali sono le prime sensazioni ?
Buone, la squadra ha vinto la Supercoppa, è molto affiatata e questo ci fa sicuramente ben sperare per il campionato che inizia fra poco.