Commenta per primo

In un mondo ideale... Al termine di Real Madrid-Barcellona domenica sera, José Mourinho si sarebbe presentato in conferenza stampa commentando il 2-2 del Bernabeu così:

"Abbiamo dominato la partita per tutti i 90 minuti. Abbiamo tirato più del Barcellona, tenuto il possesso palla più del Barcellona, conquistato più angoli del Barcellona, ma purtroppo siamo stati suuuper-sfortunati e abbiamo subito due gol strani nell'arco di pochi minuti: qualunque altra squadra non avrebbe saputo reagire, ma noi siamo il Real Madrid, abbiamo pareggiato e avremmo anche potuto vincere nel finale. Di certo l'avremmo meritato e cercheremo di dimostrare questa superiorità anche mercoledì al Camp Nou. Siamo i più forti e non possiamo avere paura".

Un po' pomposetto e con qualche smorfia delle sue avrebbe potuto funzionare... E invece no, non ha voluto presentarsi in sala stampa, mandando Karanka a parlottare su un arbitraggio che sarebbe stato vergognoso. Nessun dubbio, l'arbitro non è stato per niente perfetto, ma ha sbagliato in una misura praticamente uguale da una parte e dall'altra, negando un rigore al Real e uno al Barça. Poi se stiamo a fare il conto dei singoli falli diventa veramente esagerato...

La tattica del buon José d'altra parte è sempre la stessa, quella che gli ha fatto vincere tanto e lo farà vincere ancora: caricare su sé stesso la pressione mediatica per far scattare come molle i suoi giocatori. Mercoledì sapremo se la scelta della "polemica anche quando non c'è" avrà funzionato, o se invece alla fine, ancora una volta, il calcio finirà per premiare il Barça, che oltre a un gioco divino evidentemente ha anche un gran bel fondoschiena divino, ma questa è un'altra storia...