35
Jova Beach Party o derby della Madonnina? Sarà il dilemma per i milanesi (e non solo) nell’ultimo giorno d’estate. In questo sabato 21 settembre sarà ardua la scelta tra un Milan-Inter precoce ma già importante per definire le ambizioni delle due milanesi e un concerto che si preannuncia spettacolare e che Jovanotti ha definito “utopia musicale, trip sensoriale e figata spaziale”. Sono previsti centomila spettatori a Linate e settantamila a San Siro, in una commistione di maxi eventi che forse si sarebbe potuta anche evitare, per permettere agli amanti di calcio e musica di godere appieno di entrambi gli spettacoli. Chi dovesse scegliere di atterrare a Linate dovrà arrivare molto presto nell’area dell’aeroporto milanese, attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione, per l’ultima tappa del tour estivo tra spiagge e località di montagna di Jovanotti. I cancelli apriranno alle 12.30 e gli spettacoli sui tre palchi inizieranno già alle 15.00 per finire poco prima di mezzanotte. Sarà, la tappa milanese del Jova Beach Party, l’ultimo capitolo di un format particolare e innovativo che ha sorpreso tutti (fan, amanti della musica e addetti ai lavori) per la sua capacità di intrattenere e divertire centinaia di migliaia di persone con tanta musica e divertimento. Sedici date, più di sessanta ospiti (stasera sono previsti, tra gli altri, Ex-Otago, Rkomi e Takagi & Ketra), per un volo incredibile che si conclude nell’ultimo giorno d’estate. Un volo che però lascia anche una scia fatta di polemiche legate ad ambiente e disagi organizzativi in alcune località. Discussioni alle quali il cantante ha risposto a più riprese, arrivando anche ad affermare che “il mondo dell’ambientalismo è più inquinato della fogna di Nuova Delhi” e che “molte accuse sono state il frutto della diffusione di notizie false”. Polemiche a parte, quella di oggi sarà una giornata unica, con più di 8 ore di musica live nel prato tra torre di controllo e pista di decollo, per sentirsi “l’estate addosso” ancora per un giorno. Forse non assisteremo proprio al più grande spettacolo dopo il big bang ma sarà sicuramente un concerto paragonabile a un derby pirotecnico, tutto gol e calcio champagne.