4

Altra prova positiva, la seconda consecutiva da titolare al rientro dall'infortunio. Stevan Jovetic è stato protagonista nel 2-0 che ha portato l'Inter a battere il Napoli e ai microfoni di Sky Sport ha parlato anche del suo futuro: "Mi aspettavo di poter tornare protagonista, ho sempre creduto in me stesso anche se mi aspetto sempre di più da me stesso. Per me possiamo fare ancora molto meglio, ma stasera abbiamo fatto una prestazione di sacrificio. Anche io potevo fare molto di più".

FEELING CON ICARDI - "Il feeling con Icardi? E' dalla seconda giornata che si dice che non abbiamo feeling. Era troppo presto, per me è tutta un'altra cosa. L'abbiamo dimostrato tante volte e anche oggi contro una delle migliori squadre in Europa".

MARCATURA SU JORGINHO E RUOLO - "La marcatura su Jorginho? Sì, ci siamo messi d'accordo, ora andiamo a  mangiare insieme (ride, ndr). Era un mio compito, mi ha stancato, ma lo dovevo fare ed è stato importante per vincere. A me piace giocare come seconda punta, con i movimenti liberi e toccando tanti palloni tra le linee. Poi alla fine sono attaccante, mi piace segnare e devo farlo molto di più".

FUTURO ALL'INTER - "Io non ho mai pensato di andare via. Ho letto tante cose, ma io sono qui per stare tanti anni, mi piace restare in un posto a lungo. Qui non sono di passaggio, mi piace giocare aiutare la squadra".