La Juventus in estate ha provato l'affondo per Keita Balde Diao con un'offerta alla Lazio di circa 20 milioni di euro. La conferma è arrivata dall'agente-avvocato del giocatore direttamente dalla Spagna. Una novità? No, affatto, perchè nel corso dell'estate alcuni rumors avevano accostato l'attaccante esploso con la maglia biancoceleste ai colori bianconeri. La notizia più importante, tuttavia, è che la cifra offerta per Keita da parte di Beppe Marotta e Fabio Paratici in realtà è ancora a disposizione degli uomini mercato bianconeri.

20 MILIONI PER GENNAIO - La Juventus, infatti, aveva presentato in primo luogo un'offerta concreta e praticamente ufficializzata per Juan Manuel Iturbe di 22 milioni di euro più bonus, ma la trattativa saltò all'improvviso per il cambio drastico in panchina fra Conte ed Allegri. Poi, come confermato dall'avvocato Cascella, la Juvenuts ha presentato alla Lazio per Keita un'offerta da oltre 20 milioni, guardacaso la stessa cifra risparmiata dal mancato acquisto di Iturbe. Anche qui il no di Lotito ha chiuso la campagna acquisti bianconera chiusa senza un ulteriore grande colpo di mercato. Di fatto, con un avanzo di cassa di circa 20 milioni.

FRA ESTERNO D'ATTACCO E DIFENSORE - Una cifra che potrebbe servire all'ad Marotta per rinforzare la rosa a Gennaio nel corso del mercato di riparazione. Al netto degli infortuni e delle possibili cessioni illustri, alla rosa bianconera manca ancora un'esterno d'attacco che consentirebbe ad Allegri un cambio netto di modulo e, probabilmente, un centrale difensivo che sappia giocare al meglio sia in una linea a 4 che in una a 3. I 20 milioni a disposizione basterebbero, permettendo anche un piccolo avanzo, a portare a Torino il trequartista svizzero del Bayern Monaco Xherdan Shaqiri, che ha dichiarato, per bocca del fratello/agente che proprio a gennaio prenderà una decisione sul suo futuro. Più complicata dal punto di vista economico, invece, potrebbe essere la pista legata a Nemanja Nastasic che è chiuso al Manchester City (Pellegrini nel corso dell'estate ha più volte invitato il ragazzo a trovare una squadra dove poter giocare), ma che è legato al club inglese da un contratto in scadenza nel 2017. Due colpi che completerebbero sicuramente una squadra già competitiva. Beppe Marotta ha già in cassa un tesoretto da 20 milioni.