43
La Juventus cerca un nuovo Cristiano Ronaldo sul mercato in vista della prossima stagione. Più giovane: un profilo alla Mbappé, Neymar, Pogba o Joao Felix. Secondo la Gazzetta dello Sport, è questo uno degli obiettivi del piano di sviluppo da qui al 2024. 

Il Cda bianconero ha proposto all'assemblea dei soci di giovedì un aumento di capitale da 300 milioni di euro da finalizzare nei primi mesi del 2020. Gli amministratori ritengono sotto controllo l'indebitamento finanziario netto salito a 463 milioni, in virtù di un rapporto con l'Ebitda (margine operativo lordo) inferiore a 3 e di un patrimonio calciatori e immobiliare iscritto a bilancio per 600 milioni. Il valore di mercato del club (capitalizzazione in Borsa) è passato dai 160 milioni del 2010 agli attuali 1,4 miliardi. In ogni caso l'alto livello della spesa (477 milioni tra stipendi e ammortamenti) impone un'efficienza dei costi attraverso un risparmio a regime di 40 milioni del monte-ingaggi (non subito, ma in prospettiva si potrebbe sfruttare la seconda squadra per integrare una rosa da 17-18 elementi). 

La Juve - quarta per follower sui social, attorno al decimo posto per ricavi, quinta nel ranking Uefa - è riuscita negli ultimi anni a mantenere sostanzialmente la stessa velocità di crescita delle prime tre al mondo ma lo spread nel fatturato rimane elevato: 341 milioni in più per il Barcellona, +263 per il Real Madrid, +217 per il Manchester United. Colmare questo gap è difficilissimo anche a causa dei differenti sistemi: la ricchissima Premier incassa dai diritti tv due volte e mezza la A, le due big della Liga si vedono riconoscere un premio extra per la promozione del calcio spagnolo all’estero, mentre la Juve ha perso 10 milioni con la nuova ripartizione televisiva. Senza dimenticare le diverse diffusioni: in Asia l’audience di un club inglese è 5 volte superiore a quello bianconero. 

L'incremento dei ricavi commerciali passerà attraverso la dotazione delle giuste risorse per la diffusione globale del marchio: dopo Hong Kong aprirà un ufficio negli Stati Uniti, in generale si punterà ad allargare il bacino d'utenza andando oltre agli appassionati di calcio. E poi l'ulteriore sviluppo immobiliare: un piccolo stadio per Under 23 e donne a completamento della riqualificazione della Continassa, nuovi spazi hospitality e innovazione all'Allianz Stadium per aumentare ancora i proventi da gare. Aspettative alte per il rinnovo del main sponsor Jeep e per altri spazi commerciali, in una strategia di vendita a pacchetti su scala globale. Senza dimenticare gli e-sports