21
Il gruppo cinese Dongfeng sembra deciso ad uscire dal capitale del costruttore francese Psa (detiene il 14,1%), per monetizzare l'acquisizione fatta nel 2014, quando Dongfeng era entrata in Peugeot insieme allo Stato francese. A quel tempo il titolo della casa transalpina valeva 7,50 euro, mentre giovedì, alla Borsa di Parigi, le azioni sono quotate circa 20 euro. 

Il posto dei cinesi potrebbe essere preso da Fiat Chrysler, come confermato anche dal presidente John Elkann. Sempre secondo il Corriere della Sera, la famiglia Peugeot è nella società con una quota del 14,1% e tra i clan Elkann/Agnelli e i Peugeot i rapporti sono sempre stati più che amichevoli.