5
Nell'ambito dell'odierna Assemblea degli azionisti della Juventus, il presidente Andrea Agnelli si è soffermato anche sul tema della 'Superlega': "Anche a favore dei media: la Superlega non esiste. Non confondiamo terminologie. No alla Superlega, è fondamentale. Il tema è come riorganizzare le competizioni nazionali e domestiche dal 2024. Fino a quella data ci sono accordi per la calendarizzazione già fissati. Questo è il ragionamento. Le riflessioni che portiamo avanti come Juventus, nel dialogo con Uefa è Fifa, sono sul calendario post 2024, immaginando una riorganizzazione dei tornei federali. Pensiamo ad un numero massimo di partite per ogni lega. Attualmente c'è grossa differenza di campionato in campionato, si cerca un principio di ottimizzazione da svilluppare a livello domestico a cui bilanciare un numero ottimale di partite internazionali, quale che sia il formato è tutto in discussione. I principi che guidano questa riflessione sono: 'Quale sarà il meccanismo di accesso, devono rimanere aperte a tutte'. Tutti devono poter sognare di partecipare a queste competizioni. Deve restare forte simbiosi con le Leghe domestiche".