Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Sassuolo. Il tecnico bianconero ha speso parole di grande elogio per un elemento del settore giovanile bianconero, Nicolò Fagioli: ​"L'allegrismo non deve entrare nei vocabolari. La cosa che mi piace è che si facesse qualche passo indietro avendo il piacere di vedere i bambini giocare a calcio. Noi abbiamo un ragazzo che si chiama Fagioli. Vedere giocare quel ragazzo è un piacere. E' un 2001 che conosce il calcio. E' bello vederlo giocare. Questi ragazzi non tutti gli anni escono fuori. Dobbiamo guardare alle cose semplici del calcio: come si passa la palla, come ci si smarca, i tempi di gioco ecc. Un passaggio fatto bene vuol dire un'azione da gol. Uno fatto male vuol dire un tempo di gioco in meno e più tempo per gli avversari per risistemarsi. Il calcio è un gioco, quelli che hanno più estro hanno una sensibilità diversa."