8
Incroci pericolosi per la Juventus in casa del Sassuolo, dove scenderà in campo sabato sera nell'anticipo di campionato. Per la prima volta Berardi giocherà una partita ufficiale contro i bianconeri, che controllano già il suo cartellino. Allegri se lo ricorda bene, visto che proprio l'attaccante classe 1994 segnò un poker personale nello scorso gennaio, quando il Milan esonerò l'attuale tecnico juventino dopo la sconfitta per 4-3 al Mapei Stadium. Dopo le tre giornate di squalifica per la gomitata all'interista Juan Jesun e prima del playoff con la Nazionale Under 21, Berardi ha segnato una doppietta all'Olimpico contro la Lazio, che non è servita a far punti, ma gli vale il quarto posto nella graduatoria della media-gol (0,56 grazie a 18 reti in 32 presenze) in Serie A dopo Giuseppe Rossi, Tevez e Destro. Il suo allenatore Di Francesco non ha dubbi: "E' il miglior talento italiano". 
SANSONE ZAZA - Berardi giocherà titolare nel tridente con Sansone e Zaza. Quest'ultimo sarà un altro osservato speciale domani sera a Reggio Emilia dai bianconeri, che a fine stagione possono riscattarlo per 15 milioni di euro. Lanciato in Nazionale dal ct Conte, Zaza non ha più trovato la via del gol da quando si è tagliato la barba. Intanto suo padre smentisce un politico lucano, secondo il quale Simone non dormirebbe la notte perché vuole andare a giocare nel Milan e avrebbe pregato Berlusconi di esaudire questo sogno: "Sono tutte balle, non abbiamo mai parlato con nessuno e mio figlio non ha bisogno di raccomandazioni. Su di lui c'è una società importante come la Juventus". A cui Zaza ha già segnato...