288
Pogba-Barcellona, ci siamo. Oggi sarà un giorno decisivo per il futuro del centrocampista francese.

17.20 IL PUNTO DELLA SITUAZIONE Secondo quanto raccolto da calciomercato.com, quello di oggi è stato un incontra tra amici, in quanto Pogba non si vende e non si prenota. Se ne parlerà più avanti e per cifre veritiere. La Juventus, al momento, non lo vuole cedere.

17.15 PAROLA A MAROTTA - In merito alle voci circa l'accordo trovato tra Barcellona e Juventus per Paul Pogba, ha parlato l'amministratore delegato bianconero, Beppe Marotta, a gazzetta.it: "Sì, abbiamo ricevuto l'offerta da 80 milioni ma Pogba non lo vendiamo".  

17.00 DALLA SPAGNA: ACCORDO RAGGIUNTO - Secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, che riporta la foto dell'incontro fra le parti, Juventus e Barcellona hanno trovato un base dell'accordo. Il club bianconero ha confermato ai dirigenti del club blaugrana di non cedere 
il centrocampista francese nel corso di questa estate. Allo stesso tempo il Barcellona si è impegnato nell'acquisto del giocatore la prossima estate per l'inizio della stagione 2016/17. 


16.00 IL BARCELLONA CHIUDE PER GERSON - Il quotidiano catalano Mundo Deportivo conferma anche il viaggio del Barcellona in Brasile per chiudere con il centrocampista Gerson. Ribattezzato "il Pogba brasiliano" per trattare con il Fluminense sono arrivati in Brasile Raül Sanllehí e Néstor Amela, rispettivamente director tecnico e direttore finanziario del Barcelona
14.00 SOLER E BRAIDA IN ITALIA - Si avvicina sempre più l'incontro fra i dirigenti della Juventus e del Barcellona per parlare di Pogba. E' arrivato in Italia, infatti, il direttore sportivo Alberto Soler che insieme ad Ariedo Braida incontrerà nelle prossime ore incontrerà l'ad bianconero Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici.

09.30 VERSO L'INCONTRO - I dirigenti catalani arriveranno in Italia in mattinata per un primo appuntamento ufficiale con la Juventus, dopo i pranzi informali degli ultimi tempi tra il dg bianconero, Beppe Marotta, e il ds per il mercato estero balugrana, Ariedo Braida. Questa volta con l'ex Milan ci sarà anche il dirigente del Barça Albert Soler, che presenterà alla Juve una prima bozza dell'offerta per il Polpo Paul di circa 80 milioni di euro.

DOPPIA PREFERENZA - La scelta della Juve sembra chiara: di fronte all'impossibilità di trattenere Pogba ancora per molto tempo, la preferenza è per i vincitori dell'ultima Champions League che, a causa del blocco del mercato imposto dalla Fifa, lascerebbero il francese a Torino ancora per un'altra stagione. I catalani hanno il gradimento del giocatore anche se, come riporta il quotidiano Sport, il suo agente, Mino Raiola, ha chiesto un ingaggio di 12 milioni di euro l'anno, la stessa offerta fatta dal Manchester City. Con questo stipendio, Pogba sarebbe il secondo più pagato della rosa di Luis Enrique, dietro solo a Leo Messi. L'agente italo-olandese entrerà in gioco dal 19 luglio quando, dopo le elezioni presidenziali, sarà chiaro il quadro dirigenziale del club. Una cosa è certa: che vinca il presidente uscente Bartomeu, o lo sfidante Laporta, Pogba sarà comunque il primo obiettivo di  mercato del Barça.

SENSAZIONI POSITIVE - Nel vertice di  oggi, che secondo il Mundo Deportivo si terrà a Como,  si cercherà un accordo che metta il Barcellona in posizione di vantaggio rispetto alle altre squadre che stanno corteggiando Pogba, Chelsea e Manchester City su tutte. Una volta raggiunta l'intesa con la Juve, i blaugrana si concentreranno su quella con il giocatore ma la sensazione, assicurano dalla Spagna, è che alla fine anche gli ultimi ostacoli legati alle richieste economiche del francese verranno superati e Pogba sarà il primo acquisto della squadra di Luis Enrique per il 2016/17