32
Federico Bernardeschi, all'ultima con la Juventus, ha parlato a Sky dopo la partita con la Fiorentina: 

"In questi giorni ci pensavo a chiudere qui a Firenze. E' la chiusura perfetta di un cerchio, di un pezzo di vita, di carriera, di questo sono felice, orgoglioso. Oggi ho parlato coi ragazzi, ho ringraziato la società, il mister, i ragazzi che sono stati la mia famiglia, il mondo Juventus che mi ha fatto sentire a casa. Quando si prendono decisioni in comune accordo, in eleganza, perché si hanno visioni differenti, è una soddisfazione per me e per la Juventus. Quando si chiude un matrimonio, non si deve per forza litigare. Sono orgoglioso di questo. Mi porterò dentro quello che la Juventus e ogni ragazzo mi hanno trasmesso, sono cresciuto come uomo e come persona. Al netto dell'aspetto lavorativo, nella vita è la cosa più importante".

FUTURO - "Adesso penso a me stesso, vorrei un progetto bello che possa sposarsi con le mie idee. Sono aperto a tutto, al cambiamento: quando si decide così, si è pronti al cambiamento e diffido da chi sta nelle zone di comfort. Cambiare è evoluzione, siamo aperti a tutto".