148
Nella vittoria di Euro 2020 con l’Italia Federico Bernardeschi è riuscito a ritagliarsi il suo ruolo, entrando spesso dalla panchina e calciando due rigori pesanti come macigni contro Spagna e Inghilterra. Il classe ’94 si è preso una prima rivincita dopo tutte le critiche subite negli ultimi anni, e adesso vuole fare lo stesso con la Juventus. Bernardeschi arrivò a Torino nell’estate del 2017 per 40 milioni di euro, ma dopo quattro stagioni non è mai riuscito a convincere rispetto all’investimento realizzato. Sono solo 10 le reti messe a segno e 18 gli assist forniti, con qualche picco di rendimento toccato – come contro l’Atletico Madrid – senza però convincere fino in fondo. Con un contratto in scadenza nel 2022, l’intenzione della Juve è quella di valutare le possibili offerte per lasciarlo partire, non è considerato un incedibile da blindare come altri giocatori.
 
IL FUTURO - La Juventus è consapevole che dovrà sedersi ad un tavolo e trattare con Mino Raiola, agente del ragazzo. In passato, Bernardeschi ha rifiutato diverse proposte interessanti per rimanere in bianconero e giocarsi le sue carte. E continua a rimanere questa la sua volontà, fortificata ancora di più grazie al ritorno di Allegri, con cui ha disputato le migliori partite in questi anni. L’ex Fiorentina piace a molti club in Serie A, dalla Lazio di cui si era parlato (che rimane una pista molto difficile) al Milan fino addirittura alla suggestione Sampdoria. Lo stipendio da 4 milioni di euro che percepisce, e che richiederebbe anche altrove, è fuori dalle possibilità di tante squadre italiane. Bernardeschi è a bilancio per circa 8 milioni anche se, in caso di cessione, ci sarebbe una bassa percentuale da corrispondere alla Fiorentina.
 
OPERAZIONE RILANCIO - Attualmente, Bernardeschi è in luna di miele insieme alla moglie Veronica per godersi il momento e ricaricare le pile in vista della prossima stagione. Quando rientrerà a Torino per mettersi a disposizione di Allegri, la Juventus si muoverà per fissare un incontro con Raiola e parlare del futuro. Di rinnovo la società non ne vuole sapere, almeno per il momento. Il classe ’94 è convinto di potersi riprendere tutto, dopo un’estate vissuta a mille tra vittoria dell’Europeo e matrimonio. E chissà che non possa essere lui un nuovo acquisto fondamentale per ripartire con l’Allegri 2.0.