84
Intervenuto ai microfoni de Le Iene, Gigi Buffon è tornato sulla gaffe di San Siro dopo la sfida con il Milan, in cui aveva scherzato con un tifoso cinese: "Rifarei la battuta. Era una domanda simpatica, per creare empatia. A San Siro ci sono sempre tanti tifosi cinesi, quella sera era da solo e per farlo sentire a suo agio ho cercato di interagire con lui parlandoci. Ho lanciato un segnale in un momento in cui, specie in Italia, c'è molta intolleranza. Chiedo scusa se qualcuno si è offeso".

SU SARRI-ALLEGRI - "Per cambiare pelle era necessario affrontare un processo diverso, ci vuole tempo. Era giusto provare qualcosa di diverso per raggiungere risultati".

SULLA PIU' PERICOLOSA PER LO SCUDETTO - "Se l'Inter dovesse andare avanti in Europa League, probabilmente direi la Lazio. Giocando solamente la domenica, potrebbe fare più paura".

SU GUARDIOLA - "Spero resti Sarri, vorrà dire che avremo vinto qualcosa".

SUL SUO FUTURO - "Non so fin quando giocherò. Fino a giugno, poi vediamo...".